Marketing Funnel_ cos'è e perchè è così importante

Parole come Marketing, SEO, web content, ottimizzazione, utenti e funnel sono entrate così radicalmente nel linguaggio collettivo che, nonostante molti non sappiano la definizione corretta del termine, vengono usate così spesso che si presume, ormai, che siamo di competenza della maggior parte della popolazione.

Come spesso accade, tuttavia, non tutti hanno dimestichezza con questo nuovo mondo digitale e le domande legate ad esso sono, in realtà, diverse.

Modello funnel

Per capire cos’è e perché ad oggi è così importante il concetto di Funnel, si deve pensare per immagini. Immaginiamo quindi un imbuto, traduzione letterale del termine, e dividiamolo in 4 sezioni:

  1. Get Traffic: ci troviamo nella parte alta dell’imbuto, sezione caratterizzata dal cercare di utilizzare più canali possibili dell’inbound – tra cui la SEO – ovvero cercare di attirare più persone possibili verso di noi.
  2. Get Leads: cerchiamo di far diventare l’utente nostro cliente, cercando di chiarire ogni dubbio o curiosità sul nostro conto.
  3. Get Sales: lo scopo dell’imbuto è quello di concludere con l’acquisto del prodotto.
  4. Loyality and Advocacy: questa strategia combatte l’errata convinzione di molte aziende, secondo cui ci si debba concentrare solo sul new business, tralasciando i clienti già in essere; invece, è molto importante coltivare il rapporto con i clienti, ovvero legarli, per il maggior tempo possibile, al nostro brand.

Da questi 4 sezione si evince quale sia la funzione del funnel, ovvero, far entrare la maggior parte degli utenti possibili, e portarli ad acquistare i prodotti dell’azienda e, dove possibile, renderli clienti fidelizzati.

Marketing funnel

Nello specifico, quando si parla di funnel applicato al Content Marketing, si incontrano:

    • TOFU, ovvero Top Of The Funnel che rappresenta la parte superiore dell’imbuto. Si tratta della regione più ampia, volta per generare più traffico possibile; volendo utilizzare un termine tecnico, si tratta Inbound Marketing, strategia volta a migliorare la Web Ranking e la si ottiene attraverso la SEO, i Contenuti, le AdWards e tutte i sistemi di Pay for Click.
  • MIFU, Middle of the funnel. L’imbuto si sta restringendo e diversi utenti si sono avvicinati al nostro sito. Che fare ora? Si deve cercare di trasformare il prospect in cliente.
  • BOFU, Bottom of the funnel. Siamo giunti nella parte finale dell’imbuto e ora si devono cercare le giuste strategie di upselling.

Dal visitatore al cliente

Quindi, sempre per quanto riguarda l’imbuto, dall’alto entrano i visitatori, mentre dal basso, ovvero dal Bottom of the funnel, escono le vendite e le conversioni. Ma questa è la migliore delle ipotesi, potrebbe anche succedere che un utente non acquisti nulla, o che non clicchi in nessun banner.

Esistono, tuttavia, delle strategie riguardanti il Web Content che possono aiutare affinché il funnel funzioni:

  • Contenuti originali e informativi.
  • I contenuti, inoltre, dovranno essere evergreen.
  • Il titolo dovrà contenere al massimo 60 battute.
  • I tag dovranno essere appropriati, ovvero cercati con strumenti specifici quali seozoom.
  • Ogni testo dovrà contenere almeno 3 link interni.
  • Costruire una forte link building.
  • Per quanto riguarda le immagini, invece, dovranno avere un’alta risoluzione e deve essere salvata, sul vostro pc, con la keword.
  • Altro aspetto da tenere in considerazione è la Digital PR, importante per creare contatti nel mondo del web marketing.
Marketing Funnel: cos’è e perchè è così importante

Potrebbe anche interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *