Oggigiorno sono sempre più numerose le aziende che decidono di intraprendere una strategia di Content Marketing per poter ampliare, attraverso la pubblicazione di contenuti, i propri ritorni economici. Per questa ragione è necessario stendere una strategia chiara e precisa che possa aiutare le aziende a raggiungere i propri obiettivi di business.
Vediamo insieme cosa si intende per Content Strategy, come elaborarne una e come misurarne i risultati.

Cos’è la Content Strategy

Immagina di essere in Borsa e supponiamo che non esista una strategia dietro l’organizzazione della vendite delle azioni? Il sistema imploderebbe diventando un luogo di confusione e soprattutto scarsamente produttivo. Lo stesso problema si verifica quando vuoi pubblicare contenuti senza avere una strategia alle spalle.

Con l’espressione Content Strategy ci riferiamo alla pianificazione e alla gestione dei contenuti, ma anche all’allineamento di questi ultimi agli obiettivi di business di un’azienda. Detto più semplicemente, la Content Strategy influenza lo sviluppo, la produzione, la presentazione, la valutazione e la misurazione dei contenuti caricati online.

Possiamo, quindi, affermare che la Content Strategy è la governance che sta a monte dei contenuti e definisce in modo chiaro e preciso quando e perché un contenuto deve essere pubblicato. Infatti, la creazione e la condivisione di contenuti deve essere guidata da una strategia chiara, che preveda azioni di comunicazione specifiche, pianificazione e timing all’interno dei canali giusti, coerentemente con la strategia di comunicazione aziendale.

Differenza tra Content Marketing e Content Strategy

Anzitutto è fondamentale chiarire la distinzione tra due concetti differenti ma spesso erroneamente usati come sinonimi: Content Strategy e Content Marketing.

Partendo dal presupposto che nessuna delle due può sopravvivere senza l’altra, la Content Strategy è un progetto di business che, attraverso la gestione dei contenuti, mostra come questi ultimi possano essere usati dalle aziende per poter raggiungere in modo efficace i propri obiettivi di business; il content marketing, invece, è di fondamentale importanza per attrarre e mantenere i clienti attraverso la creazione di contenuti.

Come elaborare una Content Strategy

Come dice Leonardo di Caprio nel film The Wolf of Wall Street: “Vendimi questa penna”, per poter elaborare una strategia di Content Marketing che sia efficace, è importante prestare particolare attenzione ad alcuni elementi fondamentali. Vediamo insieme quali sono:

  • Definizione dell’obiettivo: è importante darsi obiettivi che siano realistici, misurabili e raggiungibili; infatti, è necessario ricordarsi che si stanno investendo tempo e soprattutto soldi. Per questa ragione gli obiettivi sono il primo punto da definire in una strategia riguardante i contenuti.
  • Definizione dell’audience: stabilire con chiarezza chi sono i propri interlocutori, il proprio target di riferimento, per poter proporre contenuti adeguati ai loro interessi.
  • Individuare le domande degli utenti: è fondamentale analizzare in modo analitico e preciso i contenuti prodotti dai propri competitor individuando quali sono gli argomenti di interesse generale che non sono stati ancora trattati o che non rispondono in modo esaustivo alle domande degli utenti.
  • Pianificazione della produzione, distribuzione e promozione dei contenuti: una volta che sono stati chiariti gli obiettivi, le persone alle quali ci si vuole rivolgere e le domande che il vostro mercato di riferimento si pone, è di fondamentale importanza produrre contenuti validi che siano in grado di informare il lettore, che creino un forte impatto emotivo, che abbiano una grande forza comunicativa e che siano in linea con gli obiettivi strategici dell’azienda.
  • Scelta dei canali di comunicazione: a seconda del proprio audience è necessario individuare i canali di comunicazione più efficaci per la vostra comunicazione. Ogni canale ha un proprio registro specifico e un proprio target di riferimento; un’analisi accurata dei canali migliori sarà sicuramente un plusvalore per la tua Content Strategy.
  • Misurare il ROI: con l’acronimo ROI si intende il ritorno sugli investimenti; questo è di fondamentale importanza per poter misurare i risultati della vostra strategia. Nel paragrafo successivo vedremo come fare.

Misurare i risultati della content strategy

Dati e misurazione dei risultati sono l’unico elemento in grado di dirci se la nostra strategia funziona. Per poter misurare in modo accurato i risultati della vostra Content Strategy, è di fondamentale importanza il ROI Content Marketing.

ROI è l’acronimo di Return on Investment, ovvero il ritorno sull’investimento; esso viene usato per indicare l’indice che identifica la redditività del capitale investito. Detto più semplicemente, il ROI serve per capire quanto il capitale investito ritorna in termini di reddito.

Anzitutto è importante sottolineare che i like sui profili social aziendali e la viralità dei propri contenuti non sono elementi che incidono sul bilancio annuo; infatti, ciò che realmente importa sono gli indicatori di performance economico-finanziaria. I KPI (Key Performance Indicators) di una strategia di Content Marketing sono:

  • Numero di lead generate: con questo termine si definisce l’azione di marketing che consente di generare una lista di possibili clienti interessati ai servizi o ai prodotti che un’azienda propone;
  • Numero di link ottenuti;
  • Totale delle condivisioni sui social media ottenute: ovvero quante volte i propri contenuti sono stati condivisi dagli utenti.

Un ROI elevato indica che per l’azienda sarebbe vantaggioso prendere in prestito denaro per poterlo investire nell’ampliamento dei fattori produttivi. Al contrario, un ROI basso indica che l’impresa non è in grado di generare profitti dagli investimenti.

In conclusione è importante stabilire una Content Strategy chiara e precisa che permetta di pianificare e gestire i contenuti in modo efficace. Se ben strutturata, questa strategia permetterà di aumentare il ROI, ritorno in investimenti, della propria azienda.

Content Strategy: come misurare i risultati

Potrebbe anche interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *