Contenuto e testo: perché non sono la stessa cosa?

E’ consuetudine, purtroppo diffusa, credere che testo e contenuto siano tra loro sinonimi: mai errore fu più sbagliato. Questa falsa credenza non è altro che la dimostrazione di quanto, nella vita di tutti i giorni, confondiamo i ruoli che svolgono: mezzo e messaggio, forma e contenuto.

Qual è la differenza tra testo e contenuto?

Immagina di avere di fronte a te un bicchiere di succo d’arancia, diresti mai che il bicchiere ed il succo sono la stessa cosa? Certo che no. In questa metafora, funzionale alla nostra causa, il testo si identificherà con il bicchiere, mentre il contenuto con il succo. Il primo da la forma e il secondo la materia.

Dall’unione di un testo, formalmente ben scritto, con un contenuto, ben strutturato, nasce un messaggio di più spiccata rilevanza.

Essendo molto importante, un testo, deve essere gestito sapientemente nel suo aspetto. Scrivere un articolo è una piccola o grande forma d’arte, non si può pensare di ottenere un testo di valore, considerando come parametro di riferimento la lunghezza: inutile allungare un succo con dell’acqua, solo per riempire il bicchiere. Si rischia, in questo modo, di ottenere l’effetto contrario e di far perdere valore alla – seppur di minore volume – qualità dell’arancia.

Dato che un contenuto online ha il compito di informare, comunicare o smuovere le idee della gente, sarà di estrema efficacia scrivere un testo che sia concentrato e coinciso, ricco di keyword che arrivino non solo al lettore, ma – nel mondo del Web – anche ai motori di ricerca.

Content relevance

Una volta stabilito di dover abbandonare la mentalità del ‘chi più ne ha, più ne metta’, cerchiamo di capire come creare dei contenuti che abbiano valore non solo per chi li crea, ma anche per gli utenti del Web.

A questo fine, introduciamo il concetto di content relevance, il quale riguarda tutti i fattori endogeni, ossia quelli legati al sito Web che ospita la pagina che a sua volta accoglie il nostro contenuto.

La rilevanza di un contenuto è data da quei fattori che fanno in modo che gli utenti trovino risposte valide e affini alle loro domande. Molto spesso accade però che per favorire la risposta immediata si tralasci la parte formale del contenuto: non bisogna cadere in questo errore.

Per rilevanza si intende quell’area di incontro tra la volontà del mittente e l’interesse dell’utente, non bisognerà snaturare il proprio messaggio ma renderlo più visibile, accattivante e condivisibile.

Jonah Berger, ricercatore della Stanford University, ha condotto diversi studi volti ad indagare quali siano i contenuti degni di essere condivisi dai lettori:

  • Contenuti emozionali: quelli che una volta condivisi permettono agli altri di capire cosa si prova;
  • Capitale sociale: quello che aumenta il riconoscimento e lo status tra i seguaci;
  • Contenuti di qualità: quei contenuti che non puoi fare a meno di condividere per il loro valore;
  • Contenuti pratici: quelli che aiutano gli altri a risolvere un problema, che offrono un servizio o un prodotto.

Cos’è il Content Marketing

Il Content Marketing è una forma di marketing che si interessa della creazione e condivisione di contenuti online per favorire l’acquisizione e il mantenimento di clienti. Il mondo d’oggi è in continua trasformazione e proprio per questa ragione, oltre a riconoscere gli interessi e le tendenze, devi trovare il modo di anticiparle.

L’obiettivo sta quindi nel creare un rapporto duraturo con l’utente; ciò implica la capacità di ascoltare il nostro potenziale cliente e creare un rapporto di fiducia verso il brand. Per far in modo che il pubblico possa risalire ai tuoi contenuti è necessario che questi siano ottimizzati: ed è qui che entra in gioco la SEO.

Cos’è la SEO?

L’acronimo SEO sta per Search Engine Optimization, ovvero “ottimizzazione per i motori di ricerca”.

Non è affatto semplice dare una definizione di questo concetto, essendo esso molto ampio: vediamo insieme le cose più interessanti da sapere riguardo questo argomento.

La SEO è l’insieme di tutte le tecniche e strategie che fanno si che, un sito Web, sia trovato con più facilità dagli utenti nella SERP. Fa in modo che, nel momento stesso della ricerca, quando il motore interroga il server, il tuo sito sia tra quelli di più spicco. Una sorta di calamita che serve ad attrarre al tuo sito il server e di conseguenza i motori di ricerca, come Google. L’ottimizzazione in ottica SEO, infatti, offre l’opportunità ai tuoi clienti di restare più facilmente in contatto con te.

La SEO è quindi uno strumento di marketing che mette in contatto aziende, blogger e fornitori di servizi con gli utenti e con la possibilità di ingrandire la cerchia dei tuoi clienti.

Dopo aver chiarito il concetto di testo e contenuto e averti aiutato a capire di più del nuovo mondo dei contenuti digitali, è arrivato il momento di metterti all’opera: aumenta il tuo business online attraverso il Content Marketing.

Contenuto e testo: perché non sono la stessa cosa

Potrebbe anche interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *